rifiuti02

Un figurone. Anzi, due.

Alla premiazione bolognese dei comuni più ricicloni, Parma e Fidenza sono risultati i primi della classe: o meglio delle classi, visto che Parma ha primeggiato fra i comuni capoluogo e Fidenza in quelli sopra i 25mila abitanti. Una bella soddisfazione, ma anche una curiosità: 

se infatti il risultato è identico, diverse sono le squadre che gestiscono il servizio. A Parma è Iren, a Fidenza la San Donnino Multiservizi: e in entrambi i casi la raccolta avviene con il sistema porta a porta.

Come noto, il tema della raccolta rifiuti è da tempo al centro, a Parma, di un acceso dibattito che parte da due visioni quasi opposte: se la giunta sottolinea proprio i dati numerici e con legittimo orgoglio vanta l’incremento della raccolta differenziata e i riconoscimenti avuti da fuori, dall’opposizione si sottolinea invece l’aspetto del degrado estetico e dei disagi di cui parla una parte di cittadini, invocando correttivi al sistema attuale.

Non entro nel merito dei giudizi: dico solo che, di fronte a questo bel risultato di Parma e Fidenza con società e giunte diverse, potrebbe essere bello e utile a tutti (compresi ovviamente gli altri comuni) un confronto fra i due sistemi, per capire se – oltre agli elementi evidentemente positivi – ci sono spunti da trasmettersi reciprocamente e da esportare in altre zone del Parmense. Mi sembra ci sia materia sia per gli aspiranti sindaco (organizzare un dibattito a più voci?) sia per i miei colleghi giornalisti (una inchiesta comparata sui due sistemi?).