ap

La notizia dovrebbe stare su tutte le prime pagine parmigiane, e da lì sbarcare sui media nazionali. Spesso noi blateriamo su una parmigianità vaga o folkloristica oppure opposta alla “città che cambia” (per colpa degli “invasori”, ovviamente…).  Ecco: l’unica Parmigianità che davvero dovremmo conservare, e condividere con chi a Parma arriva da lontano, è quella che oggi ci insegna questa coppia ed il loro anniversario di nozze. Davvero d’oro… 

 Comunicato stampa– I coniugi parmigiani Renzo e Angela Landini hanno messo al mondo un’ambulanza. Proprio così. In occasione dei cinquant’anni del loro matrimonio, hanno deciso, non avendo figli, di dare alla luce una creatura un po’ speciale: un nuovo mezzo di soccorso, da donare all’Assistenza Pubblica Parma Onlus. 

La neonata ambulanza è stata inaugurata sabato scorso, alla presenza dei benefattori, del presidente e del vicepresidente della Pubblica, Luca Bellingeri e Filippo Mordacci, e del comandante del Corpo militi volontari, Andrea Camin. Durante la cerimonia, il nuovo mezzo, che diventerà la “Papa 5”, è stato benedetto da don Luigi Maggiali della Parrocchia di Ognissanti.

«Per le nostre nozze d’oro – raccontano i coniugi Landini, visto che siamo figli unici e purtroppo senza figli, abbiamo pensato di donare un’ambulanza alla Pubblica. Come fosse una nostra creatura, questo mezzo di soccorso sarà la nostra continuità… Abbiamo scelto la Pubblica, perché siamo soci da tanti anni e perché si tratta di un ente di volontariato della nostra città. Chi, tra i nostri amici, volesse continuare a festeggiare il nostro anniversario, potrebbe fare, anziché un regalo a noi, una donazione alla Pubblica».

Profonda, la gratitudine da parte della Pubblica. «Disporre di mezzi all’avanguardia è una delle nostre priorità – afferma Luca Bellingeri, Presidente dell’Assistenza Pubblica – Parma Onlus – per continuare a crescere in termini di qualità del servizio e anche di umanità, avendo sempre più cura delle persone che andiamo a soccorrere. Ci fa un immenso piacere che i coniugi Landini, in occasione del loro cinquantesimo anniversario di nozze, abbiano pensato alla nostra associazione di volontariato e gli siamo davvero grati per la loro generosa donazione».

Quest’ambulanza è un dono prezioso. Prodotta dalle officine Ambitalia di Albinea (Reggio Emilia) del Gruppo Olmedo, leader nazionale nella progettazione e nell’allestimento di ambulanze, costituisce il veicolo d’emergenza con i più elevati standard di sicurezza, innovazione e cura stilistica oggi disponibile sul mercato. Come spiega Stefano Aimi, direttore tecnico dell’Assistenza Pubblica: «La nuova ambulanza è la prima della nostra flotta ad essere omologata di tipo C (unità mobile di terapia intensiva), ai sensi della normativa europea di riferimento. Inoltre, è dotata di tecnologia X-link, che consente una serie di innovative interazioni tra le persone e il mezzo: è possibile, da remoto (cioè da una postazione in sede tramite un collegamento internet), controllare ogni parametro del mezzo, compresi i guasti o le segnalazioni di avaria; è possibile attivare le funzioni del mezzo anche attraverso comandi vocali (ad esempio, attivare le luci interne), se si è lontani dal pannello di controllo oppure se si hanno le mani occupate; è possibile dotare le apparecchiature, alloggiate nel mezzo, di appositi trasmettitori per avere un ritorno immediato su cosa è a bordo e cosa invece è mancante».