Search

ilcielodiparma

Un blog parmigiano senza pretese e senza bandiere

Month

ottobre 2017

La borraccia di Luigi Gorrini

gorrini

Ho seguito con curiosità e con qualche domanda la cerimonia con cui Fidenza ha celebrato l’asso dell’aviazione Luigi Gorrini. In questi casi si confrontano sempre due esigenze, talvolta proprio contrapposte ma entrambe legittime: da una parte cercare di superare con una vera pacificazione le divisioni che 70 anni fa portarono l’Italia alla guerra civile; e dall’altra non confondere le due fazioni di quella guerra: una al servizio della dittatura fascista e l’altra per la libertà dell’Italia (pur con tanti episodi a loro volta condannabili, come proprio vicino a noi nell’emiliano “triangolo della morte”).  Continue reading “La borraccia di Luigi Gorrini”

Battistero: l’orgoglio e la rabbia. E intanto anche Verdi…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Domenica con amici da fuori Parma, con la gioia di scoprire e riscoprire insieme la bellezza straordinaria del nostro Battistero. Guardatevi la fotogallery qui sopra: rende solo in parte l’idea di ciò che si prova all’interno di quel monumento. E poi…  Continue reading “Battistero: l’orgoglio e la rabbia. E intanto anche Verdi…”

Quando il Ponte Nord diventa davvero un Paradiso

E’ l’ultimo posto di Parma nel quale avrei mai pensato di commuovermi. E invece bastano pochi secondi perchè accada.

Ponte Nord: il ponte dell’assurdo, degli sprechi, secondo molti anche della bruttezza. Ore 20…  Continue reading “Quando il Ponte Nord diventa davvero un Paradiso”

Battistero porta-rifiuti: 24 ore dopo è anche “incerottato”…

Sembrano quelle di ieri. E invece le foto delle bottigliette che fanno “bella” mostra di sè nelle nicchie del Battistero sono state scattate oggi pomeriggio. Esattamente 24 ore dopo le bottigliette sono ancora lì, e ad “impreziosirle” ora c’è anche un coloratissimo cerotto di Paperino su marmo rosa…  Continue reading “Battistero porta-rifiuti: 24 ore dopo è anche “incerottato”…”

Se il Battistero è un porta-rifiuti…

Il Battistero dell’Antelami come un porta-rifiuti: bottiglie di plastica che spuntano, mentre sui gradini siedono giovani, parmigiani e non, che non sembrano avere per il prziosissimo monumento  il minimo rispetto. Continue reading “Se il Battistero è un porta-rifiuti…”

Inchiesta – Che Parmigianità nella città del 2017? Quella parola che non sappiamo più pronunciare (ultima puntata)

Qualche settimana fa ci siamo fatti una domanda: “Ma se dovessimo scrivere un Manifesto della Parmigianità, che cosa ci metteremmo?”  . Una domanda che nasce dalle frasi che spesso ricorrono sul web e in giro per Parma: una Parma “che sta cambiando”, “che sta perdendo la sua identità”. Cosa che in parte è certamente vera, anche per l’effetto di una immigrazione piuttosto massiccia che sta davvero mutando alcune caratteristiche della popolazione parmigiana.  Continue reading “Inchiesta – Che Parmigianità nella città del 2017? Quella parola che non sappiamo più pronunciare (ultima puntata)”

Daniele, la Parma migliore vive ancora

daniele ghillani

Sugli stessi social in cui si trascinano ripetitive ed inutili polemiche politico-mediatiche, vedo anche spuntare un ricordo che è sì triste ma che anche ci ricorda un ragazzo della Parma migliore: un giovane che ha dedicato la sua breve vita all’aiuto degli altri in un’altra parte del mondo. Ecco il ricordo di Daniele Ghillani, pubblicato oggi dal padre Federico cui mando un grande abbraccio dicendogli che la sua grande tristezza deve essere davvero pari ad un altrettanto grande orgoglio.  Continue reading “Daniele, la Parma migliore vive ancora”

Il sole della “Baia del re”: ci voleva, dopo una opaca settimana parmigiana…

Ci voleva proprio qualcosa con il sapore della favola. Ci volevano il sole e i colori di una immaginaria “Baia del Re” ad illuminare e riscattare una settimana parmigiana opaca, simboleggiata da una polemica politica-mediatica fra sindaco e Gazzetta poco produttiva. E forse ci voleva proprio il Montanara, il quartiere che proprio in questi giorni, esattamente tre anni fa, era immerso nel fango ma si rimboccava le maniche senza piagnistei.  Ma che cos’è allora questa fantasiosa eppure concretissima Baia del Re?
Continue reading “Il sole della “Baia del re”: ci voleva, dopo una opaca settimana parmigiana…”

Sembra incredibile che quel “prato” secco possa essere stato un mostro di acqua e fango

IMG_0724

Vedi le pietre e l’erba secca. Non una goccia d’acqua, lì dove l’acqua si accumulò e si gonfiò mostruosamente: tanto da sferzare il ponte dei Carrettieri e farlo quasi tremare, dopo avere già spazzato via quello della Navetta; tanto da sollevare come fuscello un container sbattuto poi contro le ringhiere; tanto da forzare, alla fine, l’uscita verso piazzale Fiume: e da lì la discesa verso l’edicola, verso Villa Parma, verso viale Villetta e addirittura verso barriera Bixio, così come dall’altra parte l’acqua si scatenava verso le Piccole Figlie, il Lauro Grossi e il Montanara tutto. A iniziare da quella centrale Telecom che avrebbe poi bloccato – quasi incredibilmente negli anni 2000 – una intera regione per ore e ore senza telefonia per un impianto a due passi da un piccolo argine.  Continue reading “Sembra incredibile che quel “prato” secco possa essere stato un mostro di acqua e fango”

Powered by WordPress.com.

Up ↑