veronica biancardi

Mi ha colpito vedere che nei giorni scorsi sarebbe stato il suo 48° compleanno (27 ottobre). E che era nata poche settimane dopo la Luna, e quel primo piccolo passo di uomo ma grande passo per l’Umanità. Lei che per sempre la vita ha fermato a questo splendido sorriso da 13enne  che neppure la malattia inarrestabile aveva saputo cancellare.

Me la rivedo davanti nella scuola media di Baganzola, per una intervista a Tv Parma  (guarda il video) che mi avrebbe segnato il lavoro e la vita. La semplicità delle sue risposte condite dai sorrisi poteva raccontare una storia come tante: la ragazzina più brava della classe, capace magari di primeggiare a qualche concorso, oppure con versi un po’ meno infantili di quelli delle coetanee ma destinati comunque a un cassetto.

Si sapeva che Veronica era ammalata gravemente, anche se ovviamente si sperava nei miracoli che talvolta riescono alla Scienza. Le feci leggere una poesia che mi era piaciuta:  “Domani andrà meglio”  (“perchè se c’è / qualcuno che / sorride a te / un domani ancora c’è“). Il resto, a una prima occhiata frettolosa, poteva appunto sembrare semplicità acerba ed ingenua…

…Ma poi lessi meglio e ci furono anche gli altri libri. La 13enne con il sorriso rivelò, magari mescolandole con pensieri da ragazzina, parole di una profondità incredibile: quella che nella intervista la sua professoressa aveva giustamente definito “ricerca di Assoluto”. Come se il progredire del male avesse portato a Veronica, contemporaneamente, la consapevolezza triste di non farcela e l’energia per lasciare ai suoi genitori e a tutti noi parole comunque di gioia e di riflessione.  Dall’invito che mi ha accompagnato da quel giorno sulle mie varie scrivanie (“…comincia tu / il mattino seguente / a sorridere alla tua giornata, / al tuo futuro“). A quella riflessione, amara ma dolcissima, che è tuttora fra i versi più toccanti e maturi che abbia letto sul momento più difficile della nostra vita: “Quando ci si saluta / o si dice anche un addio / bisogna essere sempre felici e sorridenti / perchè tutto andrà sempre / nel migliore dei modi“).

PARMASTORIA – personaggi e immagini del nostro passato: leggi