Search

ilcielodiparma

Un blog parmigiano senza pretese e senza bandiere

Month

Aprile 2018

Disonorevole?

25 aorile pizzarotti no parlamentari

Gentilissimo avvocato Laura Cavandoli,

da domani tornerò a chiamarla con il massimo rispetto “Onorevole”, in quanto mia deputata eletta a Parma in libere elezioni.

Nota 1 per chi non frequenta i libri di Storia – “Libere elezioni” sono quelle in cui ogni cittadino può scegliere se votare o meno e per chi votare. Questo presuppone una pluralità di liste fra cui si possa scegliere: cosa che non avvenne in Italia dal 1923 (Legge Acerbo: altro che Rosatellum…) e fino al, guarda caso, 25 aprile 1945.

Oggi preferisco riferirmi invece alla sua professionalità di avvocato, in cui si è confermata bravissima. Come ogni bravo avvocato, infatti, lei oggi ha scelto – insieme ai suoi colleghi parlamentari di Parma – di rispettare gli interessi dei suoi clienti/elettori, che da parte loro hanno iniziato fin dal primo mattino ad invadere facebook con i loro pensieri (compresi i rallegramenti per le gravi condizioni di Napolitano).

E’ andata così, come lei stessa dice rispondendo alle critiche del sindaco per non avere partecipato alla manifestazione del 25 aprile:

Il mio 25 aprile è iniziato con la messa in Santa Croce, per me le vittime di una guerra devono essere onorate e rispettate. 
Non mi piace pensare al 25 aprile come una festa ideologica, politica o da strumentalizzare. 
Anche la storia andrebbe riletta senza pregiudizi, dopo 8 settembre 1943 in Italia c’è stata una guerra civile che ha visto alcuni schierati da una parte e altri dall’altra parte, entrambi erano mossi da convinzioni valide e giuste. La guerra, invece, è sempre brutta e ingiusta e lascia morte, violenza, dolore e distruzione.

Quindi (mi corregga se sbaglio):  Continue reading “Disonorevole?”

Astra: una lezione di sport. E di vita

IMG_7117

C’è ancora il muro, vestito di blucerchiato, che accompagna il breve corridoio di asfalto. E dopo pochi metri eccolo lì, identico ad allora: il campo da allenamento. Piccolo, circondato dalle case: eppure quando ci si arrivava dopo quei pochi metri per noi diventava il Tardini, o San Siro, o Wembley…  Continue reading “Astra: una lezione di sport. E di vita”

Una “bella” domenica al parco (che non va nelle statistiche)

parco

Zona parco Falcone Borsellino. Il conoscente che incrocio è parte di un bel quadretto: la giovane mamma con il passeggino, lui e anche il cagnolino al seguito. “Una bella domenica da nonno” gli dico. Ma la risposta è:  Continue reading “Una “bella” domenica al parco (che non va nelle statistiche)”

Fra Montale e Raboni: la forza della Poesia e la Pilotta che vive

palatina poesia raboni

Una giornata in compagnia della Poesia. Una fortissima emozione in due tempi.  Continue reading “Fra Montale e Raboni: la forza della Poesia e la Pilotta che vive”

Caro amico sconosciuto e ignorante…

battistero gelato

Carissimo/a,

non è molto importante che tu sia uomo o donna, giovane o adulto, parmigiano del sasso o extracomunitario o turista di passaggio.   Nè ha troppa importanza capire se quello scodellino di gelato con fazzolettino usato e altre piccole schifezze lo hai depositato lì volutamente o per semplice pigrizia (i cestini li avevi visti, vero?)…  No, tranquillo:  Continue reading “Caro amico sconosciuto e ignorante…”

Il triplete di Pizzarotti

“Città creativa per la Gastronomia Unesco”, “Capitale della Cultura 2020”, “Miglior Festival musicale al mondo”: in 27 mesi (numero verdiano a sua volta) Federico Pizzarotti ha arricchito la bacheca con uno scudetto italiano e due trofei internazionali. Un triplete che magari non farà storia come quello di Mourinho ma di cui non si può non tener conto nel valutare – che piaccia o no – gli anni del sindaco prima Cinquestelle e poi Effetto Parma.

Continue reading “Il triplete di Pizzarotti”

Pece d’aprile: un flusso di cronaca nera che ci dice che è ora di muoverci

Archiviato il pesce pasquale e politico del sindaco/premier Pizzarotti, forse ora sarebbe bene che Municipio ed altri Palazzi cittadini si concentrassero su un altro e ben più concreto problema. Dal pesce d’aprile, infatti, siamo rapidamente passati alla pece d’aprile: un flusso di cronaca nera che già solo negli ultimi giorni ha invaso i media locali, come si vede dal nostro collage di titoli su siti web. E a meno che qualcuno non voglia ancora attribuire le uniche colpe ai giornalisti “allarmisti” , Continue reading “Pece d’aprile: un flusso di cronaca nera che ci dice che è ora di muoverci”

Powered by WordPress.com.

Up ↑