palatina poesia raboni

Una giornata in compagnia della Poesia. Una fortissima emozione in due tempi. 

Il mattino all’Università, insieme agli studenti presi per mano con passione e condotti a fissare confini e percorso tra Decadentismo e Modernismo della nostra letteratura. Fino ad approdare agli straordinari versi degli Ossi di seppia di Montale.

E nel pomeriggio, in una Palatina davvero affollata, un’insegnante con altrettanta passione a 85 anni: Isa Guastalla. Una delle voci della bella iniziativa sulle “Coppie del Novecento in Poesia”, a cura di Maria Pia Quintavalla.

Qui si è parlato di Giovanni Raboni e di una profondissima (e da tanti poco conosciuta) Daria  Menicanti. Una bella formula, fatta delle relazioni della Guastalla e di Luca Ariano e delle letture di Chiara Rubes e Luigi Cannillo: tutta la forza della grande Poesia e della Parola.

Al di là di ogni possibile riconoscimento da “capitale” , è questa la vera Città della Cultura: la Parma da rafforzare, da valorizzare, da far uscire da un pur bellissimo contenitore come la Pilotta per farla arrivare – attraverso i media e i social – a conquistare e contagiare e magari rieducare il pubblico più vasto. E questo, tornando alle emozioni della mattinata con Montale, anche con l’aiuto di una Università che davvero custodisce tante meravigliose fabbriche di Sapere: così preziose da non doversi limitare al pur fondamentale dialogo docenti/studenti.