Search

ilcielodiparma

Un blog parmigiano senza pretese e senza bandiere

Month

Giugno 2018

Eppur si muove

IMG_9415

I novemila per Morricone e il successo dell’intera manifestazione in Cittadella, il Terzo giorno elogiato anche a livello nazionale e simboleggiato da quella sfera dorata alla quale ci siamo ormai affezionati…e la Capitale della Cultura, e prima ancora la Creatività gastronomica Unesco… Solo il più fazioso degli avversari potrebbe negare questi successi a Federico Pizzarotti e alla sua giunta, che proprio in queste ore hanno celebrato il primo anniversario dell’elezione-bis.   Continue reading “Eppur si muove”

Salvarani: una storia a due facce, che ha ancora tanto da insegnare

fb

E’ una storia di parte, come l’autore onestamente dichiara. Di parte e di affetti, perchè è un figlio che racconta del padre e della sua singolarissima parabola industriale. Ma è soprattutto un libro importante, che Giovanni Salvarani ha fatto benissimo a scrivere e che ha tanto da insegnare a chi non ha vissuto o non conosce quella storia.  Continue reading “Salvarani: una storia a due facce, che ha ancora tanto da insegnare”

L’uomo che ci “guida” verso il futuro

Cattura

Ho voluto attendere gli articoli degli esperti che insieme a me avevano assistito alla conferenza stampa con dimostrazione concreta. E in particolare quello di Patrizia Licata, sul numero appena uscito del mensile “l’Automobile”:  a Parma c’è un luogo nel quale davvero si vive già nel futuro.  Continue reading “L’uomo che ci “guida” verso il futuro”

Quel lunghissimo applauso in un carcere

carcere

La cronaca: leggi qui

Alla fine un applauso lunghissimo, che immagino soprattutto loro avrebbero voluto interminabile per mantenere la positività di quel momento prima che ognuno tornasse alla propria strada, attori e pubblico.

Non conosco le storie degli attori che hanno dato vita a Tito Andronico/La tragedia delle tragedie nel carcere di via Burla. Ma so che quel lunghissimo applauso, in quel momento, era giusto: sicuramente per rendere merito di un lavoro teatrale davvero bello (e qui i complimenti vanno anche  a due parmigiani speciali come Franca Tragni e Carlo Ferrari) ma anche per consegnare, spero, un messaggio di fiducia in se stessi e di positività, che ovviamente si estende a chi gestisce il carcere e ha contribuito a questa iniziativa. Perchè nella vita si può anche sbagliare, magari anche sbagli grossi,  ma poi si può anche ritrovare la strada per fare cose buone, scoprendo magari qualità che non si pensava di avere.

Parma calcio: sconcertante l’inchiesta. Ma anche quello che scriviamo sui social

Cattura

Non è un post acchiappa-clic: anzi, semmai mi farà acchiappare critiche e impopolarità. Ma dopo 40 anni di giornalismo innamorato di questa città, credo che sulla vicenda del deferimento Parma calcio vadano spese due parole sincere. Anzi tre.  Continue reading “Parma calcio: sconcertante l’inchiesta. Ma anche quello che scriviamo sui social”

Le cinque W del giornalismo. Precario

Who? Giovani giornalisti precari. What? Manifestazione di protesta e soprattutto di sensibilizzazione. When? Questo pomeriggio. Where? In via Mazzini. Why? Perchè un giornalismo che non investe e non coltiva i giovani non è un problema solo per  quei giovani, ma per tutta la società.

Ecco le cinque W del giornalismo, aurea regola anglosassone che spiega su ogni manuale come inquadrare una notizia, declinate al tempo del precariato:  Continue reading “Le cinque W del giornalismo. Precario”

Un Filo d’oro che non si perderà

IMG_8991

A volte occorre attendere che gli occhi si asciughino e le emozioni si depositino, per poter capire e raccontare la grandezza di una mattinata con gli studenti del Bertolucci al cinema Astra. E in prima fila,  Continue reading “Un Filo d’oro che non si perderà”

Due violenze, due notizie, due reazioni

titoli

Questa mattina tv e radio nazionali hanno ripreso la notizia parmigiana della violenza sessuale denunciata da un ragazza al Bodoni. Un episodio davvero grave e inquietante, che ci obbliga a molte riflessioni. Eppure ieri a Parma non è stata questa la violenza di cui più si è parlato…  Continue reading “Due violenze, due notizie, due reazioni”

Se sniffassimo tigli…

tigli

Ogni anno, a giugno, penso che saremmo una città migliore se tutti ci accontentassimo di sniffare tigli…

Powered by WordPress.com.

Up ↑