Ha passato la Parma. Per il nuovo Volta Pagina, la “piccola libreria per grandi sognatori” è passata di là dall’acqua. E dopo il grande lavoro in via Oberdan (loro sì che avevano davvero s-chiuso…) si è trasferita nel più parmigiano dei cenacoli oltretorrentini: la Corale Verdi. Così 

al prezioso e culturale sapore siculo di Carmen e Giovanni (mentre anche Salvo è in Oltretorrente, ma questa è un’altra storia di cui riparleremo) si aggiunge nel recarsi verso la sala della presentazione domenicale il profumo altrettanto genuino del brodo per gli anolini che sale dal vicino ristorante.

E profuma di buono anche la chiacchierata con Sara Rattaro. Il suo ultimo libro parla di amore e di malattia, che a volte si fondono nella malattia dei rapporti e degli amori uomo-donna. A farla raccontare ed approfondire c’è la profonda collaudata sensibilità di Chiara Cacciani. A trasferirci le emozioni della pagina stampata sono le intensissime letture di Beatrice Carra di ZonaFranca Parma insieme a Sebastiano Sardo.

C’è semmai da riflettere sulla maggioranza del pubblico femminile (e nella chiacchierata si parla dell’etichetta di “scrittrice per donne” che è un ulteriore tipo di discriminazione). Ma anche qui, come nel libro, ci sono “Uomini che restano”.  E che sorridono quando all’uscita fermano sullo smartphone l’immagine di Carmen e Giovanni oggi librai sotto lo sguardo del Maestro Verdi.

Lunga vita ai vostri libri, pramzàn di Sicilia! 🙂