25 aprile fb città di parma

La foto del profilo FB “Città di Parma” che vedete qui sopra racconta bene: una festa dei parmigiani, senza incidenti (come quelli condannabilissimi di altre città fra cui Modena) e senza problemi. E stamattina mi ha fatto piacere leggere sulla Gazzetta che

alla manifestazione era presente anche Emiliano Occhi, consigliere comunale leghista: come era giusto che ci fosse un rappresentante del Consiglio comunale dell’Italia democratica. E così pure ho apprezzato le foto ed il testo che Maria Gabriella Saponara, senatore sempre della Lega, ha postato dalla cerimonia di Montesalso di Varano alla quale ha preso parte.

Mi sarebbe piaciuto vedere altre foto di parlamentari di Parma in qualche piazza (Piazza Garibaldi, per chi è stato eletto qui) e sarò lietissimo di poter smentire e aggiornare questo articolo.

Altrimenti, senza tanti giri di parole, dovremo parlare di una figurina piccola piccola. Di un’occasione persa per mostrarsi “davvero” parlamentari di Parma e non di una fazione: almeno nel giorno in cui si rievoca proprio quella libertà che ha consentito loro libere elezioni e libera azione in Parlamento.

Peccato: per parafrasare una vecchia canzone, chi è rimasto lontano da…Occhi è rimasto anche lontano dal cuore. Il cuore della città, il cuore vero di Parma. Ed è rimasto lontano – anche se grida “prima gli Italiani” – dalla nostra Storia Italiana, come forse potrà capire leggendo di quel Giacomo Matteotti che fu eletto in quello stesso Parlamento, e che per le sue idee fu ucciso. Per la libertà dei parlamentari di oggi: quella che arrivò il 25 Aprile.