Search

ilcielodiparma

Un blog parmigiano senza pretese e senza bandiere

Month

Settembre 2019

Posacenere Antelami

Sabato in Piazza Duomo: cielo azzurrissimo di settembre, ultimi tepori semiestivi e mescolanza di accenti di chi è venuto anche da lontano per ammirare le Bellezze della nostra città. E’ un misto di orgoglio e

Pagine: 1 2

Il dopocena di Parma, la lezione di Varano

Non ero nè da una parte nè dall’altra: letteralmente. Non ero fra i mille entusiasti della cena in centro (e non si può negare che l’avvenimento abbia richiamato a Parma anche alcune testate internazionali di prestigio, e quindi l’operazione ha avuto un effetto positivo), nè ero fra i tanti che hanno criticato l’iniziativa (e non si può negare che un po’ di parmigianissimo effetto passerella vi fosse). Non ero neppure fra gli spettatori plaudenti al concerto, poi terminato un po’ bruscamente, di Antonello Venditti (e non si può negare che dal punto di vista dell’affluenza anche da fuori Parma il doppio concerto in Cittadella sia stato un successo), nè ero nel plotone di esecuzione virtuale che il giorno dopo alla tastiera del pc ha sparato a zero sull’organizzazione e sul Comune (e non si può negare che l’effetto figuraccia, dopo il video del cantautore ripreso da testate anche nazionali, c’è stato, al di là che le colpe siano del Comune o di altri o dello stesso cantautore).

Continue reading “Il dopocena di Parma, la lezione di Varano”

La Parma incosciente (e delinquente) di chi guida col cellulare. Da stroncare subito

Per una volta lascio da parte i miei semitoni e i giri di parole che spesso cerco di usare per rispettare tutti e non offendere nessuno: oggi parliamo di idioti parmigiani.

Anzi, di delinquenti. Delinquenti spesso in buona fede, inconsapevoli. Rincoglioniti. Pericolosi per sè e per gli altri.

Continue reading “La Parma incosciente (e delinquente) di chi guida col cellulare. Da stroncare subito”

Da Silvia a Elisa… Ma soprattutto da Aldo a Massimo: la lunga scia della violenza omicida maschile

La foto di Elisa si sovrappone a quella di Silvia, che viene ricordata proprio stamattina in Santa Croce.
13 anni dopo, siamo ancora qui a guardare visi di giovani donne, vite spezzate da uomini. Qui nel profondo nord, qui nelle due ali del Ducato che proprio da una donna fu governato con saggezza 200 anni prima di un governo dove le donne sono 1 su 3…

Continue reading “Da Silvia a Elisa… Ma soprattutto da Aldo a Massimo: la lunga scia della violenza omicida maschile”

Powered by WordPress.com.

Up ↑