Search

ilcielodiparma

Un blog parmigiano senza pretese e senza bandiere

Month

Settembre 2021

Effetto P. – 2012/2021: cronache di un decennio parmigiano/6

Marzo 2013 – La “decrescita felice”

Parma ha una nuova serra. Nel luogo più inatteso: in Municipio nella stanza del sindaco. Una piccolissima serra su un tavolo che ospita una dozzina di vasetti: e “quando nasceranno le piantine le porterò a casa mia” spiega il sindaco Pizzarotti aggiungendo che l’installazione vuole anche simboleggiare la “decrescita felice” che

Continue reading “Effetto P. – 2012/2021: cronache di un decennio parmigiano/6”

Effetto P. – 2012/2021: cronache di un decennio parmigiano/5

Febbraio 2013 – Via Burla: evasione da film e Piazza Giuseppe…Grillo. E gli scec

Il fatto del mese è una scena da film: il fotogramma dei due detenuti albanesi che segando le sbarre e calandosi con le lenzuola (e con l’aiuto di manici di scopa, appunto come nei film) mettono a segno una clamorosa evasione dal carcere di via Burla. Insieme alla caccia ai due, un omicida e un rapinatore, scattano inevitabilmente anche inchieste e polemiche, essendo Parma un carcere che ospita anche nomi “illustri” della mafia e della criminalità.

Piazza Giuseppe…Grillo.

Continue reading “Effetto P. – 2012/2021: cronache di un decennio parmigiano/5”

Effetto P. – 2012/2021: cronache di un decennio parmigiano/4

Gennaio 2013 – Il brutto (politica in manette) e il bello (Ospedale del Bambino)

Riccardo Dallaturca: quello del primo nato del 2013 è un nome parmigianissimo, nel capodanno multietnico che va in scena in Piazza, fra risparmio e voglia di brindare. E’ al maschile anche la chiusura del 2012, con la nascita di Emanuele Francesco Serio: un cognome che sembra fotografare una stagione di crisi che l’anno nuovo, secondo le previsioni comuni, ancora non porterà via.

Ed è subito inceneritore.

Continue reading “Effetto P. – 2012/2021: cronache di un decennio parmigiano/4”

Quel ragazzo di strada merita il Sant’Ilario

“Ho fatto solo la quinta elementare” dice quasi a scusarsi. E invece ci regala una lezione magistrale, in parole e musica: quasi come una Università della strada a due passi dalle aule dell’Ateneo nel cortile della Biblioteca Civica. Lezione di impegno, passione per la musica, umiltà: lezione di sogni, attualissima in tempi di ripartenza post-pandemia.

Continue reading “Quel ragazzo di strada merita il Sant’Ilario”

Traviata e l’eterna magìa del melodramma di Verdi

Centosessantotto anni dopo. Quale segreto, quale magìa può portare circa 5mila persone a radunarsi per ascoltare una musica datata oltre un secolo e mezzo e a sua volta pensata sulla traccia di un romanzo di cinque anni precedente…?

Continue reading “Traviata e l’eterna magìa del melodramma di Verdi”

Effetto P. – 2012/2021: cronache di un decennio parmigiano/3

Dicembre 2012 – Quel Natale di…polistirolo

Due spine nel fianco sembrano caratterizzare la giunta nel periodo pre-natalizio. Dapprima c’è il rinvio, da parte dell’assessore Capelli, delle tre sedute previste entro fine anno per l’approvazione del bilancio. A quanto pare, il problema sono “i conti delle Partecipate: non sono ancora pronti”. E poi, fa discutere la decisione del presidente del Consiglio comunale Vagnozzi di non accettare il dibattito, proposto da Ettore Manno, sulle epurazioni del Movimento 5 Stelle (Favia e Sassi): “Non è un tema che riguarda Parma” è la motivazione. Ma nei mesi e negli anni a seguire capiterà invece molto spesso che le vicende legate al M5s

Continue reading “Effetto P. – 2012/2021: cronache di un decennio parmigiano/3”

Powered by WordPress.com.

Up ↑