Search

ilcielodiparma

Un blog parmigiano senza pretese e senza bandiere

Category

Parmabilly

Battistero porta-rifiuti: 24 ore dopo è anche “incerottato”…

Sembrano quelle di ieri. E invece le foto delle bottigliette che fanno “bella” mostra di sè nelle nicchie del Battistero sono state scattate oggi pomeriggio. Esattamente 24 ore dopo le bottigliette sono ancora lì, e ad “impreziosirle” ora c’è anche un coloratissimo cerotto di Paperino su marmo rosa…  Continue reading “Battistero porta-rifiuti: 24 ore dopo è anche “incerottato”…”

Daniele, la Parma migliore vive ancora

daniele ghillani

Sugli stessi social in cui si trascinano ripetitive ed inutili polemiche politico-mediatiche, vedo anche spuntare un ricordo che è sì triste ma che anche ci ricorda un ragazzo della Parma migliore: un giovane che ha dedicato la sua breve vita all’aiuto degli altri in un’altra parte del mondo. Ecco il ricordo di Daniele Ghillani, pubblicato oggi dal padre Federico cui mando un grande abbraccio dicendogli che la sua grande tristezza deve essere davvero pari ad un altrettanto grande orgoglio.  Continue reading “Daniele, la Parma migliore vive ancora”

La squadra 2

Quando nel 2012 arrivò in Municipio lo tsunami Grillo-Pizzarotti, annotai che per la prima volta dal dopoguerra Parma avrebbe avuto un governo monocolore: cioè con un solo partito, diversamente dalla storica alleanza Pci-Psi che guidò Parma per 40 anni o dal pentapartito degli anni ’80 o dall’alleanza civismo-centrodestra di Ubaldi e così via. Sul momento mi sembrò soprattutto un elemento di debolezza, ricordando ad esempio quante volte il Psi fu decisivo nel convincere il Pci parmigiano a non seguire sempre pedissequamente le direttive della Regione: e da quei “confronti” (in realtà si tiravano coltellate feroci, ma lo facevano nel chiuso delle sedi e poi alla fine risultavano tutti d’acccordo…) nacquero anche decisioni preziose per la città. E in effetti 

Continue reading “La squadra 2”

Ma che cos’è la “Parmigianità”? – seconda puntata

Cattura

Ma allora, ci chiedevamo pochi giorni fa, che cosa è questa “Parmigianità” che tanti dicono in pericolo perchè “la città non è più la stessa” e perchè “sono arrivati troppi stranieri e troppo in fretta”? Avevamo chiesto la risposta a voi lettori, tramite facebook: e la risposta è…che non è facile trovare una risposta.  Continue reading “Ma che cos’è la “Parmigianità”? – seconda puntata”

“Il povero”: una foto, una città

cartello povero via mazzini 051017

C’è tutto un mondo, o almeno una città, dentro questa foto scattata questa mattina in Piazza Garibaldi.  Ho visto il cartello Continue reading ““Il povero”: una foto, una città”

Cosa resterà di questo…settembre?

IMG_0333

E’ stupenda la Parma di settembre, quando i colori dell’estate troppo calda e abbacinante si fanno più morbidi. Ma è bruttissima la prima foto (che in realtà è l’ultima) di questo mese in città: la foto di un dramma per 180 persone e famiglia di fronte all’incubo licenziamento, più altri 70 stagionali. Continue reading “Cosa resterà di questo…settembre?”

Froneri/Nestlè: la protesta contro i 180 licenziamenti arriva nel cuore della città – Video

180 lavoratori fissi e più di 70 stagionali con l’incubo licenziamento. E con l’accusa all’azienda (la Froneri, joint venture di Nestlè) di “comportamenti disonesti e ingannevoli”. Così la protesta per la chiusura dello storico stabilimento ex Italgel è arrivata questo pomeriggio in Piazza. Per far partire il video clicca sull’immagine.

Ma se dovessimo scrivere un Manifesto della Parmigianità, che cosa ci metteremmo?

“Parma è cambiata”, “Parma sta perdendo la sua identità”…Sono le frasi che più spesso ascolto da chi lamenta gli effetti di una immigrazione giudicata eccessiva e troppo rapida. Ne avevamo parlato in primavera (leggi) e in questi giorni due cose mi hanno fatto tornare in mente quel tema:  Continue reading “Ma se dovessimo scrivere un Manifesto della Parmigianità, che cosa ci metteremmo?”

Rat-Man, quel “supereroe” merita un Sant’Ilario

ratman.jpg

Cresciuto negli anni ruggenti di Tex Willer e Walt Disney (ma anche Blek Macigno, Capitan Miki, Zagor…), ho poi dedicato solo il tempo di fugaci occhiate al mondo dei fumetti. Non potevo però non andarmi a comprare e leggere l’ultimo numero di un personaggio tutto parmigiano che ormai da 28 anni (!) si è conquistato un posto di assoluto rilievo nel panorama fumettistico nazionale e non solo, viste le diverse traduzioni.  Continue reading “Rat-Man, quel “supereroe” merita un Sant’Ilario”

Powered by WordPress.com.

Up ↑