battistero.jpg

Quanti giorni merita la visita di Parma? Almeno uno sicuramente: ma qui vi spieghiamo come pianificare in pochi minuti la visita ideale, sia che vogliate appunto effettuarla in giornata sia che (come vi consigliamo) vogliate dedicare a Parma e ai suoi dintorni due o tre giorni. Ecco la più rapida e comoda guida web per i turisti per Parma…

1) Parma in una mattina di corsa – Avete solo poche ore e non potete trattenervi nel pomeriggio?  Allora Parma vi regala, nel giro di poche centinaia di metri, la sua “mostra permanente” che riunisce alcuni dei più importanti capolavori del Medioevo e del Rinascimento.  Partite dal Duomo, dove le vertigini davanti alla Cupola del Correggio e la straordinaria Deposizione scolpita dall’Antelami già da sole vi riempiranno l’animo di bellezza:

cupola correggio

deposizione antelami

E avrete appena il tempo di fissare in voi questa doppia grande emozione (e lo spettacolo generale della Cattedrale con gli affreschi del Gambara) che uscendo, davanti a voi, i marmi rosa del Battistero vi inviteranno ad una seconda visita destinata a lasciarvi senza parole: perchè se già l’esterno è ricchissimo di racconti di pietra con continui giochi di luce fra marmo e sole, l’interno ammutolisce. Ecco solo un assaggio di quello che vedrete fra gli affreschi e le statue dei Mesi antelamici che raccontano in modo straordinario le stagioni e la fatica dei lavori nei campi:

battistero mesi.jpg

Vi resta solo una mezzora? Se riuscite, salite in Pilotta ad ammirare il Teatro Farnese, unico nel suo genere:

teatro farnese

2) Parma in un giorno – Se i vostri ritmi non sono così frenetici,  allargando solo di poche decine di metri il vostro percorso potrete scoprire – oltre ovviamente ai capolavori già descritti – almeno altri tre gioielli: la seconda cupola del Correggio (Chiesa di San Giovanni, subito alle spalle del Duomo), gli affreschi del Parmigianino nella bella Chiesa della Steccata e la Camera di San Paolo dipinta ancora dal Correggio:

cupola san giovanni

Parmigianino,_affreschi_steccata_04

camera san paolo

3) Parma in un giorno con la ciliegina – Ma se foste state così bravi da iniziare di buon’ora utilizzando poi al meglio la vostra mattinata, allora potreste aggiungere alla vostra giornata parmigiana la ciliegina, anzi due: il Teatro Farnese di cui abbiamo già parlato, infatti, è abbinato nel Palazzo della Pilotta ad una importantissima Galleria Nazionale, nella quale spiccano fra le tante almeno due opere, ovvero la Scapigliata di Leonardo e la Schiava turca del Parmigianino:

scapigliata

schiava turca

Per arrivare a 10 manca solo una cosa: uscendo dalla Galleria Nazionale, attraversate il ponte Verdi sul torrente Parma (a poche decine di metri dalla Pilotta) ed entrerete in un rilassante e nobile monumento verde: il Parco Ducale.

giallo-parma

Per saperne di più – Se avete scelto il tipo di visita più adatto, fra i tre che abbiamo visto, ecco qui i link dove approfondire i singoli itinerari:

Duomo e Cupola del Correggio

Deposizione

Battistero

Teatro Farnese

San Giovanni / Cupola del Correggio 

Chiesa della Steccata con affreschi del Parmigianino

Camera di San Paolo con affreschi del Correggio

Scapigliata di Leonardo

Schiava turca del Parmigianino

Galleria Nazionale

Parco Ducale

E se potete fermarvi un giorno in più, dedicando la sera alla gastronomia parmigiana e/o a eventi culturali come ad esempio il Festival Verdi di ottobre, ecco come sfruttare la seconda giornata a Parma per conoscere altri tesori. (segue…) (Foto originali o tratte da Wikipedia)